Leggera flessione degli incassi per la nota società di gioco online Intralot




Il primo trimestre del 2010 per Intralot SA fa registrare una leggera flessione degli incassi; proprio in questi giorni la società ha annunciato i dati relativi alla raccolta dei primi tre mesi del nuovo anno, una perdita di circa il 10,9% per un importo totale di 228 milioni di euro.

Constantinos Antonopulos, CEO di Intralot Group, ha spiegato comunque che tenendo conto di alcuni fattori come i poco favorevoli risultati del mercato delle scommesse in alcuni Paesi, il risultato non è poi tanto negativo come l’aumento del payout, o le maggiori tassazioni sui giochi in Bulgaria avvenute all’inizio del 2010.

“Nel calcolo dell’andamento economico del primo trimestre, non sono stati inclusi, per motivi procedurali, nemmeno i risultati della SVL, una società di gioco Jamaicana acquisita di recente”spiega ancora Antonopulos, che poi aggiunge“fino ad ora la crisi economica nei mercati sviluppati, e la crescita delle tasse nel settore giochi, hanno sortito un effetto negativo sul rendimento della società.”.

Antonopulos conclude che è necessario, da parte dei governi di alcuni stati consapevoli degli alti profitti che il mercato dei giochi può generare, e che per questo hanno recentemente cambiato strategia, di creare i presupposti per agevolare gli operatori di gioco invece di penalizzarli tassandoli fortemente.