L’Italia è pronta ad accogliere il Poker cash game ed i casino online




Entro la fine dell’anno in Italia si prospetta una raccolta vicina ai 5 miliardi e 353 milioni di euro, un dato questo che evidenzia quanto stia crescendo il mercato del gioco online; 2 miliardi in più per le entrate degli operatori di gioco online, un aumento netto considerando che il 2009 si era chiuso a 3,7 miliardi, e ancora più marcato se paragonato al 2008, dove l’aumento è stato pari 150% in più, anno del debutto del gioco online in Italia.

Ben 1,8 miliardi di euro raccolti solo nel primi quattro mesi del 2010, il 52% in più rispetto allo stesso periodo del 2009; l’aumento si spiega il sempre più popolare gioco del poker online, seguiti dal bingo online e dagli skill games.

Entro la fine del 2010 si attende l’arrivo del poker cash game (gioco del poker con soldi veri) e dei casino online; l’aumento della raccolta previsto è di circa 5 miliardi all’anno, nel solo settore degli skill games.

E’ la materia legale quella dove piuttosto non sono facili le previsioni; quali regole disciplineranno il mercato dei giochi online? in proposito, l’amministratore delegato di Cogotech, Fabio Schiavolin, esprime il proprio dissenso in merito alla diretta concorrenza tra i giochi di slot offerti da apparecchi come le Videolotteries e i Totem; sottolinea lo stesso Schiavolin, che gli investimenti per ottenere le licenze sostenute dagli operatori sono stati notevoli, e immaginare un casino online senza la possibilità di poter giocare alle slot machines risulta difficile, essendo le slot, uno dei giochi preferiti da molti appassionati.